DOLCENERA


.
.

.

<>






 

"Allora pensò che per quanto la vita sia incomprensibile, probabilmente noi l'attraversiamo con l'unico desiderio di ritornare all'inferno che ci ha generati, e di abitarvi al fianco di chi, una volta, da quell'inferno, ci ha salvato.

Provò a chiedersi da dove venisse quell'assurda fedeltà all'orrore, ma scoprì di non avere risposte.
Capiva solo che nulla è più di forte di quell'istinto a tornare dove ci hanno spezzato e a replicare quell'istante per anni. Solo pensando che chi ci ha salvati una volta lo possa poi fare per sempre.
..

In un lungo inferno identico a quello da cui veniamo.
Ma d'improvviso clemente.
.
E senza sangue."




                                           [ Senza Sangue -A.Baricco ]



.



.











.



                                                                                                                        .

                                                                                     .


:

.

.
.
Dolcenera              

.
.

Amìala ch'â l'arìa amìa cum'â l'é
amiala cum'â l'aria ch'â l'è lê ch'â l'è lê
amiala cum'â l'aria amìa amia cum'â l'è
amiala ch'â l'arìa amia ch'â l'è lê ch'â l'è lê

[ Guardala che arriva guarda com'è com'è
guardala come arriva guarda che è lei che è lei
guardala come arriva guarda guarda com'è
guardala che arriva che è lei che è lei ]

Nera che porta via che porta via la via
Nera che non si vedeva da una vita intera così dolcenera nera
Nera che picchia forte che butta giù le porte

nu l'è l'aegua ch'à fá baggiá
imbaggiâ imbaggiâ

[ Non è l'acqua che fa sbadigliare
(ma) chiudere porte e finestre chiudere porte e finestre ]

Nera di malasorte che ammazza e passa oltre
Nera come la sfortuna che si fa la tana dove non c'è luna luna
Nera di falde amare che passano le bare

âtru da stramûâ
â nu n'á â nu n'á

[ Altro da traslocare
non ne ha non ne ha ]

Ma la moglie di Anselmo non lo deve sapere
ché è venuta per me, è arrivata da un'ora
e l'amore ha l'amore come solo argomento

E il tumulto del cielo ha sbagliato momento
acqua che non si aspetta altro che benedetta
acqua che porta male sale dalle scale sale senza sale sale
acqua che spacca il monte che affonda terra e ponte.

nu l'è l'aaegua de 'na rammâ
'n calabà 'n calabà

[ Non è l'acqua di un colpo di pioggia
(ma) un gran casino un gran casino ]

ma la moglie di Anselmo sta sognando del mare
quando ingorga gli anfratti si ritira e risale
e il lenzuolo si gonfia sul cavo dell'onda
e la lotta si fa scivolosa e profonda

amiala cum'â l'aria amìa cum'â l'è cum'â l'è
amiala cum'â l'aria amia ch'â l'è lê ch'â l'è lê

[ Guardala come arriva guarda com'è com'è
guardala come arriva guarda che è lei che è lei ]

Acqua di spilli fitti dal cielo e dai soffitti
Acqua per fotografie per cercare i complici da maledire
Acqua che stringe i fianchi tonnara di passanti

âtru da camallâ
â nu n'à â nu n'à

[ Altro da mettersi in spalla
non ne ha non ne ha ]

Oltre il muro dei vetri si risveglia la vita
che si prende per mano
a battaglia finita
come fa questo amore che dall'ansia di perdersi

Ha avuto in un giorno la certezza di aversi
acqua che ha fatto sera, che adesso si ritira
bassa sfila tra la gente
come un innocente che non c'entra niente

fredda come un dolore, Dolcenera senza cuore

atru de rebellâ
â nu n'à â nu n'à

[ Altro da trascinare
non ne ha non ne ha  ]

E la moglie di Anselmo sente l'acqua che scende
dai vestiti incollati da ogni gelo di pelle
nel suo tram scollegato da ogni distanza
nel bel mezzo del tempo che adesso le avanza

così fu quell'amore dal mancato finale
così splendido e vero da potervi ingannare

Amìala ch'â l'arìa amìa cum'â l'é
amiala cum'â l'aria ch'â l'è lê ch'â l'è lê
amiala cum'â l'aria amìa amia cum'â l'è
amiala ch'â l'arìa amia ch'â l'è lê ch'â l'è lê

[ Guardala che arriva guarda com'è com'è
guardala come arriva guarda che è lei che è lei
guardala come arriva guarda guarda com'è
guardala che arriva che è lei che è lei ]


.

                        [ Fabrizio De Andrè ]


.






.



.














Commenti

  1. Le parole di Baricco mi fanno tremare i polsi e il cuore..., lo sai quanto sono vere?, ancora, sconvolta e senza risposte, mi domando come funziona la nostra psiche...
    grande e intramontabile De Andrè..
    abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Tutte cose con del senso, oggi assente. Saluti da Salvatore.

    RispondiElimina
  3. Ho letto questo libro una decina di anni fà, la storia della protagonista è al limite del possibile. Pensare che , paradossalmente, qualcuno che del tuo inferno è stato responsabile ma con un gesto pietoso ti ha risparmiato la vita, possa salvarti è un orrore. Ma forse l'essere umano che attraversa il dolore non finisce mai di indagarlo, ha bisogno di trovarvi un senso per non sentirlo più.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  4. @ tittidiruolo:
    .
    Lo sto leggendo in questi giorni e mi obbliga a pormi tantissimi interrogativi. E' una sorta di volontaria provocazione quella che propone Baricco in queste pagine.
    Per scandagliarci meglio, per comprendere qualcosa di più di quella oscurità che sta dentro la nostra Psiche.



    @ Salvatore:
    .
    “E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto”. Cantava così Tonino Carotone... Chi potrebbe dargli torto?
    Ricambio il saluto.



    @ Iraida:
    .
    Concordo che è davvero una storia al limite. Ma forse proprio per quello Baricco (che pare aver smarrito la vena creativa da almeno 7/8 anni)in questo libro ci mette davanti qualcosa di difficile da maneggiare.
    Non solo il dolore che attraversiamo non da mai esiti scontati, ma quando si presenta sotto forme così complesse e profonde ci obbliga a fermarci. A interrogarci su come siamo fatti. A tentare di illuminare qualcosa di più di quel groviglio che ci portiamo dentro. E' verosimile anche la lettura che ne dai tu: trovare un senso al dolore, arrivare a farselo amico, ci aiuta a disinnescarlo.
    A renderlo almeno un poco, meno dilaniante. Ma è come una sfida.
    .
    Libro tosto, che ti fa nascere mille domande. Che è quello che ogni buon libro dovrebbe sempre fare. Le risposte? abbiamo la vita per trovarle... ;-)
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  5. bellissima foto. ho regalato l'ultimo di baricco e mi è rimasta la voglia. è nella lista. :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari